Ginecologia e Ostetricia On Line - GOOL


Vai ai contenuti

Menu principale:


Tampone Vaginale, Cervicale, Uretrale

Argomenti > Ginecologia

Per la donna

TAMPONE VAGINALE ed ENDOCERVICALE
Questi esami vengono detto anche esami batteriologici o colturali.

Come si effettuano?
Si eseguono prelevando del materiale dalla zona che si ritiene infetta. Si applica prima lo speculum. E' un prelievo assolutamente indolore.
Il risultato si ottiene in tempi diversi a seconda della velocitÓ di replicazione degli agenti infettivi nei terreni di coltura.
Si possono eseguire contemporaneamente la conta delle colonie infettive.
Si pu˛ eseguire contemporaneamente l'antibiogramma

A cosa servono?
Possono avere una loro utilitÓ in diverse indicazioni, come ad esempio infezioni vaginali recidivanti o resistenti alle comuni terapie, in caso di atipici dolori addominali (soprattutto durante il rapporto sessuale), di perdite genitali atipiche e, utilissimi, in caso di infertilitÓ o in previsione di una gravidanza (in quanto alcune infezioni sono causa di sterilitÓ, talora irreversibili, o di abortivitÓ nelle fasi precoci di una gravidanza).

Filmato di tampone vaginale


Come prepararsi all'esame
per una migliore esecuzione di questo esame Ŕ utile:

- non effettuare irrigazioni vaginali nei 3-4 giorni precedenti
- non assumere antibiotici per via orale o per via vaginale nei 3 giorni precedenti nŔ antimicotici nei 5 giorni precedenti
(a meno che non sia stato consigliato diversamente dal medico stesso)
- non avere rapporti sessuali nelle 24 ore precedenti


Per l'uomo e per la donna

TAMPONE URETRALE
E' un esame che evidenzia infezioni a carico dell'uretra. Si ricercano di solito germi comuni, micoplasmi urogenitali e Chlamydia trachomatis, quest'ultima con varie tecniche, la pi¨ sofisticata delle quali Ŕ senz'altro la tecnica PCR. Ogni tipologia di germi necessita di un tampone a sÚ, quindi tipicamente si introducono nell'uretra due o tre diversi tamponi dando luogo a campioni distinti da analizzare.

E' doloroso?
Pu˛ risultare leggermente fastidioso, soprattutto nel maschio.

Preparazione
- L'esame va eseguito dopo almeno 3 ore dall'ultima minzione.
E' sconsigliato applicarsi i tamponi da soli, meglio rivolgersi ad un laboratorio provvisto di personale adibito al prelievo.
- Importante: Ŕ opportuno effettuare questo esame a distanza di almeno 3-5 giorni dall'ultima terapia antibiotica o anticotica, rispettivamente.


versione aggiornata al 03-07-12 | studiomedico@alessandrofeo.it

Torna ai contenuti | Torna al menu